#

Reclami

Entro due mesi dalla data in cui è stato prestato o avrebbe dovuto essere prestato il servizio il passeggero può inoltrare un reclamo, compilando il seguente form oppure inviando una raccomandata al seguente indirizzo: Toscana Regionale Marittima S.p.A. – Toremar Piazzale dei marmi n.12 int.2 57123 Livorno utilizzando il modulo cartaceo. Scarica il modulo.
La risposta definitiva al reclamo viene fornita entro due mesi dal ricevimento dello stesso.
1. Dati di chi presenta il reclamo
2. Dati dell'utente (se diverso da chi presenta il reclamo) e di eventuali altri passeggeri

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa privacy

PROSEGUI
AVVISO AI PASSEGGERI

Si informa la gentile clientela che, solo dopo aver presentato un reclamo a

Toscana Regionale Marittima S.p.A. e decorsi sessanta giorni dall'invio (per viaggi in partenza da porti italiani o in arrivo in Italia da porti extra UE), è possibile rivolgersi all'Autorità di Regolazione dei Trasporti, ai sensi del Regolamento (UE) n. 1177/2010, relativo ai diritti dei passeggeri nel trasporto via mare e per vie navigabili interne, tramite l'apposito sistema telematico (SiTe), disponibile sul sito web dell'Autorità, oppure con il modulo da inviare a mezzo posta raccomandata all'indirizzo di Via Nizza n. 230, 10126 Torino, oppure via e-mail ad uno dei seguenti indirizzi di posta elettronica:



Per ulteriori informazioni consultare il sito www.autorita-trasporti.it



In caso di mancata risposta al reclamo nel termine suindicato il passeggero può utilizzare la procedura di risoluzione extragiudiziale delle controversie e presentare un reclamo di seconda istanza all’Autorità di Regolazione dei Trasporti.

NUMERO VERDE REGIONALE PER RECLAMI

Numero verde regionale per reclami

Servizio disponibile:
dal lunedì al venerdì dalle 08.00 alle 18.00



AVVISO AI PASSEGGERI FORMATO AUDIO:


Per la definizione di eventuali controversie con Toremar circa biglietti o altri servizi acquistati come consumatore il passeggero può ricorrere alla piattaforma ODR (Piattaforma per la risoluzione online delle controversie), gestita dalla Commissione Europea. La piattaforma è disponibile qui.